COME TORNARE IN FORMA DOPO IL PARTO: CON PILATES E ALIMENTAZIONE

COME TORNARE IN FORMA DOPO IL PARTO: CON PILATES E ALIMENTAZIONE

Il corpo della donna e la gravidanza

Avere un figlio è forse l’esperienza più bella e ricca di amore che una donna può provare. Il suo corpo si trasforma per accogliere, formare e proteggere questa nuova vita per nove lunghi mesi.

È raro che questo non lasci alcun segno sul corpo della neo mamma, solo le più fortunate tornano in forma in modo spontaneo. Questo non vuol dire però che non sia possibile riottenere un fisico perfetto.

Grazie al Pilates e a una corretta alimentazione è possibile riacquistare la giusta elasticità muscolare, soprattutto nella fascia addominale.

Il Pilates post-parto

Il Pilates è una disciplina che ben s’addice a coloro che vogliono ritrovare una perfetta forma fisica dopo la nascita del loro bambino. Come per qualsiasi attività fisica è comunque bene attendere almeno tre settimane dopo il parto prima di dedicarsi all’allenamento con il Pilates. Nel caso di parto cesareo, è bene aspettare anche cinque settimane.

Il Pilates è una disciplina dolce che punta molto sulle corrette tecniche di respirazione, sulla mobilità delle articolazioni e sulla tonicità muscolare, soprattutto della fascia addominale.

Oltre a produrre effetti benefici sul fisico, il Pilates è anche un’ottima disciplina antistress e antidepressiva. Questo sistema di allenamento è stato studiato da Joseph Pilates, un culturista e insegnante tedesco, traendo ispirazione da discipline orientali quali yoga e il Do-in.

Essendo mirato all’ottimizzazione dei muscoli posturali trova nel post-parto il suo campo ideale.

La gravidanza infatti compromette non solo l’elasticità muscolare, ma crea anche scompensi posturali che se non corretti possono arrecare problemi. Inoltre, durante e per un certo periodo anche dopo la gravidanza, il corpo della donna rilascia alti livelli di relaxina, un ormone avente appunto la funzione di rendere i muscoli più elastici per facilitare il parto.

Questo però influisce anche sulle articolazioni che diventano più instabili. Dedicarsi quindi ad attività fisiche intense subito dopo il parto può provocare infortuni legati proprio agli effetti collaterali della produzione di questo ormone.

Inoltre le attività fisiche intense durante l’allattamento conferiscono al latte materno un sapore sgradevole a causa della forte produzione di acido lattico.

Il Pilates si dimostra quindi l’attività più adatta per ritrovare la forma dopo il parto perché non vi è produzione di acido lattico, tonifica la muscolatura soprattutto della fascia addominale, dei glutei e della zona pelvica e riequilibria la corretta postura. Inoltre incentrando molto del lavoro svolto sulle tecniche di respirazione, non solo favorisce la guarigione grazie a un maggior apporto di ossigeno, ma svolge anche una grande funzione antistress e antidepressiva andando a prevenire le spiacevoli crisi depressive post-parto.

L’alimentazione post-parto

Scegliere gli alimenti giusti e gli abbinamenti giusti nell’alimentazione dopo il parto aiuterà la neo mamma a recuperare in fretta energie e buon umore.

Innanzitutto sarà necessario fare una buona colazione, soprattutto se le nottate sono impegnative, per stimolare il metabolismo e mantenerlo alto anche nelle ore successive.

I carboidrati andranno sempre accoppiati a proteine per tenere sotto controllo i valori glicemici evitando cali improvvisi di energia e di umore e per sostenere il tono muscolare.

Importanti sono il calcio e il magnesio reperibili nelle acque minerali, nei semi oleosi come le mandorle (ottime anche per gli omega 3), nelle uova e nel cioccolato fondente.

É consigliabile inoltre bere molta acqua, utile all’allattamento, e non saltare mai i pasti.

Rispondi

Scroll to top
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: